Bretzel

INGREDIENTI

  • 500 g farina tipo 1 macinata a pietra
  • 4 g lievito di birra fresco
  • 1 cucchiaino di malto di riso oppure altro dolcificante
  • 270-300ml di acqua tiepida
  • 10 grammi di sale fino integrale marino
  • un cucchiaio di olio extravergine d’oliva
  • un cucchiaio colmo di bicarbonato di sodio
PER DECORARE
  • semi di papavero
  • semi di sesamo

Difficoltà: media

Tempo: 2 ore + una notte di lievitazione in frigorifero

Come si prepara

Come si prepara

1. Stemperare il lievito con un po’ d’acqua e il malto di riso (o altro dolcificante)  e lasciare attivare il lievito per 5-10 minuti.

2. Per impastare, si può scegliere di farlo manualmente o con la planetaria. Noi abbiamo impastato con il secondo metodo: mettere prima la farina, poi il sale e dare un giro per mischiare. Aggiungere il lievito attivato e avviare la planetaria versando poco alla volta l’acqua. La quantità d’acqua necessaria varia in base alla qualità di farina utilizzata; la consistenza dell’impasto dovrà risultare più compatta e soda rispetto a quella per il pane. Dopo aver incorporato l’acqua necessaria, impastare per altri 5 minuti e rovesciare l’impasto sulla spianatoia, dare la forma di palla e ungere l’intera superficie con l’olio. Sistemare l’impasto in una ciotola, coprire con la pellicola e lasciare circa mezz’ora a temperatura ambiente dopodiché riporre in frigorifero fino al mattino.

3. Il giorno successivo, infarinare leggermente la spianatoia su cui poggiare l’impasto tolto dalla ciotola, per poi appiattirlo leggermente con le mani  allo scopo di ricavare 10 pezzi di dimensioni più o meno uguali, dividendolo con una spatola da panettiere o un coltello largo.

4. Ogni pezzo si modella con le mani  dandogli una forma cilindrica come un cordoncino lungo 20 cm; dopodiché si prendono le estremità e si fa roteare in aria il cilindretto, contemporaneamente tirando piano fino ad arrivare a 55-60 cm di lunghezza. In alternativa, si può far rotolare sulla spianatoia il cordoncino tirando verso le estremità fino a raggiungere la lunghezza di 55-60 cm. Quindi, dare la forma di un ferro di cavallo, e creare un nodo intrecciato centrale, tipico del bretzel, portando poi le estremità verso il centro del ferro di cavallo e applicando una leggera pressione in modo che si aderiscano; infine capovolgere il bretzel e sistemarlo su un canovaccio come al punto seguente.

5. Man mano che i bretzel vengono modellati, collocarli  sulla spianatoia infarinata e dopo aver cosparso di farina anche i bretzel, coprire con un  canovaccio  e lasciare lievitare per circa 60 minuti o più fino al raddoppio del loro volume.

6. Quando manca poco alla fine del tempo di lievitazione, portare ad ebollizione 2 litri d’acqua in una pentola capiente. Raggiunto il bollore, aggiungere il bicarbonato di sodio, che causerà la formazione di una schiuma abbondante. Non appena la schiuma scompare, abbassare il fuoco al minimo e con l’aiuto di una schiumarla , prendere un bretzel alla volta e farlo scivolare nella pentola. Si possono inserire massimo due bretzel alla volta.  Lasciarli un minuto su un lato, quindi girare con la paletta e far bollire un’altro minuto sull’altro lato.

7.Quando saranno pronti, sistemarli direttamente sulla teglia da forno forata in modo da far scolare l’acqua (altrimenti sistemarli su un canovaccio e successivamente spostarli in una teglia sulla carta forno), lasciare raffreddare per 2-3 minuti  e cospargerli con i semi oleosi.

8.Cuocere per 12-15 minuti a 230°C modalità statico, fino a quando risultano dorati.

Lascia un commento